I FUMI DELLA FORNACE – FESTA DELLA POESIA
29-08-2020
22:30
Valle Cascia di Montecassiano MC

Bevano Est in concerto

Raccontiamo, innanzitutto, di un cantiere a cielo aperto, laboratorio di fermenti, di dissesti, di aperture. Comunità oltre l’appartenenza. Una fornace di mattoni a Valle Cascia, Montecassiano, è blindata da anni in una specie di arida solitudine. Quest’anno verrà inaugurata un’altra stagione di fumi: viva e seconda creazione e ribaltamento in poesia. O anche: Ossigeno, Parole (sui muri?), Forme, Voci, Linee, Punti di Fuga, Sopravvivenze e Rizomi. Per una volta esiliati dalla loro funzione di cittadini, gli abitanti accompagneranno artisti e poeti per le strade di Valle Cascia, tutti pellegrini.

Questo progetto nasce nell’Agosto 2019 a Valle Cascia di Montecassiano (MC), organizzato da un collettivo di giovani. Per i tre giorni della festa, la comunità ha partecipato ad un ribaltamento della geografia quotidiana dei luoghi, attraverso installazioni, mostre e letture poetiche fuori dai dipartimenti ufficiali, creando l’occasione per realizzare nuove pratiche sociali, estetiche e di sé, nel rapporto con il diverso.

Il 27-28-29 Agosto 2020, la Festa della Poesia giungerà alla seconda edizione.I Fumi della Fornace si spargono verso la riconquista dell’infanzia: “Maturare verso l’infanzia”. Proponiamo di abitare l’infanzia come luogo dei possibili. Una “regressione” evolutiva.

Un resoconto della prima edizione può essere letto su Nazione Indiana: https://www.nazioneindiana.com/2019/09/08/i-fumi-della-fornace-primo-quaderno-dei-contributi/